_social-twitterarrow-downclosedownloadlinklogo-system-ceramicspagenav-arrow-leftpagenav-arrow-rightpagenav-gridplayprodotti-confezionamentoprodotti-cotturaprodotti-decorazioneprodotti-movimentazioneprodotti-pallettizzazioneprodotti-pressaturaprodotti-qualitaprodotti-sceltaprodotti-stoccaggiosearchshare-emailshare-facebookshare-googleplusshare-linkedinshare-twittershareslider-arrow-leftslider-arrow-rightsocial-blogsocial-facebooksocial-googleplussocial-linkedinsocial-twittersocial-youtube

I prodotti ceramici per il futuro (video-intervista)

Quelle che vedete non sono piastrelle, sono manufatti tecnologici utilizzati sempre più spesso sulle facciate di edifici ultramoderni a Seoul, Mosca, Milano, Rio de Janeiro, Johannesburg. Sono le grandi lastre ceramiche, utilizzate dagli architetti per le opere d’avanguardia, per facciate ventilate, ma anche come superfici di mobili per il bagno, per la cucina, per tavoli e pavimenti. Dietro questo prodotto ceramico si nasconde un mondo fatto di tecnologia, elettronica e fisica. System ha il primato di aver progettato, nel 2000, il metodo per produrre la mega lastra, e poi è andata oltre.

Andrea Gozzi è business line director System Lamina e racconta come si è evoluto il progetto.

«Era un progetto estremamente innovativo. Non c’era prodotto, non c’era mercato. Si è rivelato molto all’avanguardia per quegli anni. Parliamo di 14 anni fa. Con l’evoluzione del tempo, siamo arrivati al 2012 dove c’è stata la seconda generazione del Lamina che abbiamo chiamato GEA, alla quale abbiamo dato una variabilità di spessore e di formato. Oggi arriviamo a formati di 1.600 per 5.600 millimetri e spessori dal 3 ai 20 millimetri fino a produttività di 11.000 metri quadrati al giorno».

Scarica la nostra App

Richiedi informazioni

(*) campi obbligatori